In Comunicati, Prima squadra, Slider

Non ci sono molte parole da aggiungere a quelle scritte nel titolo. Semplicemente, la Vis Nova torna in Serie B. Quella che va raccontata è una stagione infinita, colma di alti e bassi, di problemi e di ostacoli da superare. Il giorno della svolta è l’8 marzo 2018, quando Claudio Di Segni diventa head coach della Simply; da quel momento la Vis Nova non ha più perso una gara, collezionando 8 vittorie consecutive in campionato, 6 vittorie su 6 partite ai playoff. Con il piazzamento al sesto posto al termine della regular season, la griglia playoff non è stata affatto semplice: Formia ai quarti di finale, sicuramente la squadra più attrezzata del campionato; poi il San Paolo Ostiense in semifinale, una squadra ben collaudata che gioca un sistema perfezionato negli anni e infine Civitavecchia, una squadra che, come noi, ha compiuto un’impresa per arrivare in finale. Un traguardo importantissimo, dunque, che corona il lavoro di una società che da quattro anni si impegna con serietà, dedizione e acribia alla causa del basket nel centro sportivo “Santa Maria”, cercando di tenere alto il nome di una squadra storica quale è la Vis Nova.

Penso sia giusto fare dei ringraziamenti a chi ha contribuito dietro le quinte a questo successo:

Martina Santucci, presidente della società, che non ha mai fatto mancare il suo calore alla squadra, sostenendola ovunque. Daniele Silenzi, direttore amministrativo, che non ha fatto mai mancare niente alla squadra, mettendosi a totale disposizione dello staff e dei giocatori. Stefano Mantovani, il dirigente della squadra, che si è preso cura dei giocatori e dell’organizzazione della squadra a 360 gradi, non sbagliando un colpo. A Davide Pacor, il massofisioterapista, sempre al fianco della squadra e numero uno nelle terapie dei giocatori, in grado di riabilitare tutti con una qualità unica. Infine Marco Ravaioli, il general manager della squadra. Non serviva questa vittoria per constatare la sua bravura nel mondo del basket, ma ha dimostrato di scegliere bene e gestire ancora meglio il suo staff.

Termina qui la stagione 2017/2018.
A risentirci a settembre, in Serie B.